Rock & Birra Acquapendente: 11 volumi tra musica e alcol

Il Rock e la birra, due elementi che possono tranquillamente stare insieme, soprattutto se parliamo della stessa sera e meglio ancora, dello stesso momento. Undici anni fa, ad Acquapendente hanno provato a far legare entrambi e lo hanno proposto alla gente e sapete come ha reagito? Questa è la undicesima fortunata edizione, voi che ne dite: qual è stata la reazione?

Rock & Birra 2017

Undici anni di idee maturate e migliorate e dal 10 al 13 agosto, presso l’Anfiteatro Cordeschi di Acquapendente, si svolgerà l’evento in questione. Ad aprire le danze ci sarà Mario Peri –  giovane originario proprio del paese in cui si svolgerà l’evento – con un Live The Music Colors. Secondo alcune fonti, il ragazzo si è avvicinato al disegno quando era molto piccolo e da lì, i suoi studi si sono mossi in quella direzione perfezionandosi sempre di più. Ha partecipato nel 2016 all’evento Urban Vision sempre di Acquapendente con un’esibizione di live painting e in occasione di Rock & Birra, si esibirà con una performance in acrilico. Cosa dire della musica? Giovedì 10 partirà la band Rage Against The Mountain (Cover dei Rage Against the Machine); a seguire i Black Jack Rock ‘n Roll, con i successi che spaziano tra gli anni ’50 e ’70.

Venerdì 11 si canta a suon di cover dei Police e dei Queen, rispettivamente con le band Stingonicity e i Regina; quest’ultimi si sono classificati tra i migliori sei talenti su Italia’s Got Talent.

Sabato 12 si prosegue con i Blink 99 (tributo ai Blink 182) e Living Theory, tributo ai Linkin Park – da ricordare la recente scomparsa del cantante del gruppo, Chester Bennington.

Il  quadretto canterino, terminerà domenica 13 con i Lu e i Ligapiù, cover di Ligabue.

L’ingresso all’evento è totalmente gratuito.

 

Un evento piacevole che sa di gioventù ed allegria, o almeno questo è il messaggio che ci arriva leggendo il programma nell’evento di Facebook Rock & Birra Vol.XI. Una crescente Acquapendente che negli ultimi anni si fa sentire con eventi ben organizzati, nuovi e che hanno tutto il potenziale necessario per poter continuare. Da parte del pubblico l’unica cosa da poter fare, è quello di partecipare e contribuire alla crescita di un paese che mette in campo i giovani con la voglia di fare e di far conoscere il proprio paese attraverso eventi nati da poco o semplicemente quelli più tradizionali. In poche parole, giovani che fanno camminare di pari passo la modernità e la tradizione.

 

Isabella Bellitto

Condividi:
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.